Martedì 27 Ottobre: birre trappiste protagoniste alla “Locanda del monaco felice” di Suisio, con degustazione e cena.

images trappist-logo
logoLCDLnewNOscritta mONACO

“La Compagnia del Luppolo”
http://lacompagniadelluppolo.org
e
“La Locanda del monaco felice”
http:/www.facebook.com/locanda.felice

organizzano

Martedì 27 Ottobre 2015 alle ore 20:00 (PRECISE!)
presso “La locanda del monaco felice”
Piazza Papa Giovanni XXIII 12, Suisio, BG (035 5683368)

la presentazione di tre birrerie Trappiste,
Orval, Westmalle e Rochefort
cui si affiancherà una cena con degustazione
di tre delle loro ottime birre artigianali
Per finire assaggio della nuova trappista italiana
dell’Abbazia di Tre Fontane di Roma

Torniamo nel top pub del nostro amico Claudio dove vi presenteremo tre delle migliori birre del mondo, le mitiche trappiste belghe Orval, WestMalle Tripel e Rochefort 10.
A volte per innovare bisogna guardare al passato: se dieci anni fa queste birre erano rare e ricercatissime e berle era il massimo che un appassionato potesse desiderare, al giorno d’oggi, per quanto rimangano grandissimi prodotti, nettamente migliori della quasi totalità delle birre che vanno per la maggiore, il loro appeal è decisamente minore, anche perché sono diffuse e più facilmente rinvenibili (anche tramite i nostri gruppi d’acquisto, dove sono sempre tra le più gettonate).
Sono i gusti però ad essere cambiati, non sempre in meglio: i nuovi cultori delle birre artigianali cercano ormai le più forti e luppolate, quelle con gli ingredienti più strani (vegetali o addirittura animali!), di stili improbabili ormai estinti (che, se si sono estinti, un motivo ci sarà!) o inventati di sana pianta (dove imperial pils è il più normale), dei produttori più sperduti e microscopici, rarità invecchiate (meglio almeno vent’anni), magari in botti prodotte con legno di alberi ormai estinti, rinvenute in un galeone del ‘600 affondato nel Mar dei Sargassi e naturalmente infette da batteri presenti solo sul fondale più profondo (imbevibili ma esclusive!)…
Non importa se costano un patrimonio e spesso finiscono nel lavandino!
Noi siamo convinti che esiste ancora un discreto numero di appassionati dell’ultima ora che non ha nemmeno assaggiato questi favolosi prodotti trappisti e comunque non li apprezza quanto meriterebbero.
Questo tuffo nel passato vorrebbe catturare la loro attenzione e riproporre l’atmosfera pionieristica di quegli anni, quando ogni nuova birra che arrivava dal Belgio (e non ne trovavamo decine di nuove ogni settimana, come oggi, provenienti da ogni parte del mondo), era un momento di eccitazione e meritava assaggi attenti e lunghi scambi di opinioni, mentre un viaggio a visitare i monasteri era il sogno di ognuno di noi.
Per non scontentare però i bevitori di lungo corso dalle abitudini più tradizionaliste, che queste birre conoscono bene e, proprio per quello, magari bevono spesso, proporremo a fine serata un abbondante aassaggio (25 cl) della nuova e rara tripel di Tre Fontane, monastero di Roma in zona EUR, l’ultima nata tra le birrerie trappiste, che sono ormai undici (https://it.wikipedia.org/wiki/Birra_trappista)
Ovviamente vi spiegheremo dettagliatamente cosa significa Trappista nel campo birrario (potete già trovare qualche informazione sul nostro sito http://www.birrabelga.org/articoli.asp) e parleremo della storia e delle caratteristiche di ogni birreria mentre ci delizieremo con:
 
Orval, chiara brettata da 6,2° (http://www.ratebeer.com/beer/oersoep-brettalicious-saison/255451/), abbinata a taglierino di formaggi del caseificio Prati Parini, bottiglia da 33cl;
Westmalle Tripel, chiara 9,5° (http://www.ratebeer.com/beer/westmalle-tripel/2204/), abbinata a ossobuco con piselli, bottiglia da 33cl;
Rochefort 10, Scura 11,2° (http://www.ratebeer.com/beer/rochefort-trappistes-10/2360/), con torta al cioccolato e pere della pasticceria Ferrandi di Gorle, bottiglia da 33cl.
Il punteggio  più basso di queste birre su Ratebeer.com è 99/100… Non so se mi spiego!

Come detto, alla fine, assaggio
(una bottiglia da 75cl in tre, quindi non proprio poca!) della nuova Tripel all’Eucalipto del monastero Tre Fontane di Roma, l’unica trappista italiana, e questa è una vera chicca!
 
Ogni birra e lo stile di riferimento saranno illustrati dagli esperti della Compagnia, e potrete ovviamente soddisfare le vostre curiosità ponendo tutte le domande volute.

Grazie a uno sforzo congiunto della Compagnia e di Claudio, siamo riusciti a contenere il costo totale di questa serata (tre portate più un 1,25l di birra trappista di assoluta eccellenza!) in soli 25€.
In realtà, come succede ormai quasi sempre, è una serata in perdita, ma se vi piacerà saremo contenti lo stesso.

L’evento è strettamente riservato ai Soci! Chi non lo fosse ma, condividendo la nostra passione ed i nostri obiettivi, volesse diventarlo per aiutarci a diffondere la cultura della birra artigianale e di qualità, partecipando a tal fine anche alle nostre iniziative, tra cui questa serata, deve inviarci entro Sabato 24 Ottobre la richiesta di ammissione a Socio, di modo che il Consiglio Direttivo possa esaminarla ed approvarla.
Per farlo è sufficiente compilare il modulo a questo indirizzo http://tiny.cc/iscrizioneCompLuppolo.
Attenzione: non potremo assolutamente accogliere chi si presenterà senza aver richiesto anticipatamente – ed ottenuto – di diventare socio.
Il pagamento della quota associativa annuale di 5€ potrà essere effettuato direttamente in loco.

E’ obbligatoria la prenotazione, da effettuare tassativamente entro Lunedì 26 Ottobre: sono disponibili al massimo 24 posti. Come già annunciato, precedenza a chi ha partecipato alla serata Almond di Giovedì 1 Ottobre.

Avviseremo su Facebook dell’eventuale esaurimento della capienza (controllate prima di prenotare!).
Per prenotare utilizzate esclusivamente il modulo all’indirizzo http://tiny.cc/IscrizioneEventi

Eventuali gruppi numerosi sono invitati a giungere sul posto con un certo anticipo in modo da occupare i tavoli più grandi ed avere maggiori possibilità di stare tutti assieme.
Siete pregati di confermare solo se seriamente intenzionati a partecipare e di non mancare senza avvisare e soprattutto all’ultimo momento, perché create problemi a noi e togliete posti ad altri!

Indicazioni stradali:
http://maps.google.it/maps/ms?hl=it&gl=it&ie=UTF8&oe=UTF8&msa=0&msid=108163525271086897885.0004779b63eebfaae995a
Il locale si trova nella Piazza centrale del Paese, al centro dell’Isola bergamasca, che è raggiungibile facilmente, a seconda della provenienza, dall’autostrada A4, uscita Capriate, da Bergamo utilizzando l’asse interurbano, uscita di Bonate, dalla strada statale Briantea, uscendo alla nuova rotonda di Ponte San Pietro oppure da Paderno, direzione Terno d’Isola.

Se reputi interessante questo articolo, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*